ANDRWAYS

10
2013-12-10 13_19_33-Sony Z Ultra Google Play Edition - Devices on Google PlayJust when you thought Google couldn't drop any more Android news today, the Sony Xperia Z Ultra has appeared in the Play Store as a Google Play Edition device. This phone runs Android 4.4 KitKat on a big 6.4-inch screen and will cost you $649.
This appears to be the standard Z Ultra, but with a stock Android experience in place of the Sony software. That means not only is it snappy and unencumbered by OEM apps, but it's water and dust-resistant too. This phone does include a few Sony display tweaks not included in other GPE devices, though. Like the other GPE devices, this one is GSM unlocked and completely open. Here's the full spec list:
  • Screen: 6.4-inch, 1920 x 1080, 342ppi
  • CPU: Snapdragon 800 Quad Core, 2.2 GHz
  • RAM: 2GB
  • Size: 179 x 92 x 6.5 mm
  • Weight: 212g
  • Cameras: 8MP with Exmor RS sensor (main), 2MP (front)
  • Storage: 16GB plus microSD
  • Battery: 3000mAh
  • Software: Android 4.4 KitKat
  • Network: GSM/EDGE/GPRS (850, 900, 1800, 1900 MHz), 3G (850, 900, 1700, 1900, 2100 MHz), 4G LTE (700, 850, 900, 1700, 1900, 2100, 2600 MHz)
1 2
3
If you order now, the device will allegedly leave the warehouse in 1-2 days with free shipping. The device should accept your AT&T and T-Mobile SIM cards without any hassle and support full LTE connectivity.

Post a Comment Blogger Disqus

  1. Often we hear experts in the news that report a specific stock is planning to soar and now will
    be the time to get. So unless any business completes the formalities and get the necessary certifications
    they're able to't start their business. I have witnessed my share of scams,
    and have in reality done an excellent job avoiding being
    taken for a sucker and I'm here to tell you, Ameriplan is not a scam.


    Check out my web site www.aitn.com

    ReplyDelete
  2. Nei primi anni ’50 il mondo aspettava di vedere?l’impermeabilità di un orologio?compiere un passo avanti.
    Più che in termini di mera resistenza all’acqua chi praticava immersioni, attività che in quel periodo stava crescendo esponenzialmente, necessitava di un vero e proprio strumento al polso.
    Quando c’è di mezzo l’acqua sappiamo tutti che?[b][url=https://www.replicarolexorologi.it/]Replica Watches[/url][/b] con la cassa Oyster?è negli anni ’20 stata una pioniera, ma il primo orologio subacqueo a potersi chiamare veramente tale è stato il?Fifty Fathoms?[b][url=https://www.replicarolexorologi.it/rolex-replica]Rolex nuovi[/url][/b]di Blancpain.
    Almanacchi messi da parte nel corso degli anni i due top diver hanno preso strade diverse: il Submariner è diventato meritatamente un segnatempo iconico e sulla bocca di tutti, un po’ meno noto è il Fifty Fathoms (appassionati sempre ben informati esclusi) ma grazie al congiungimento con il DNA di Alta Orologeria che scorre in [b][url=https://www.replicarolexorologi.it/watches/omega-replica]AAA Omega Watch[/url][/b] lui vola a quote più alte.
    Il Submariner, [b][url=https://www.replicarolexorologi.it/watches/patek-philippe-watches]Patek philippe nautilus[/url][/b]presentato a Baselworld nella primavera del ’54 quando il Blancpain era già in vendita, grazie alla corona avvitata brevettata da?Rolex?poteva raggiungere agevolmente i 100 metri di profondità.

    ReplyDelete
  3. Tra le innovazioni proposte dalla Rolex sul mercato dell'orologeria ci sono i primi orologi impermeabili con il datario, con il fuso orario e, cosa più importante, i primi orologi da polso a ottenere la richiestissima certificazione di?cronometro.?Repliche OrologiLa Rolex detiene tuttora il record per maggior numero di meccanismi certificati.
    Un altro fatto quasi sconosciuto è che la Rolex partecipò allo sviluppo della tecnologia?al quarzo?anche per contrastare il forte sviluppo delle case giapponesi che stavano a loro volta sviluppando i propri movimenti.Repliche Rolex Nonostante inserì pochi modelli nella propria linea, i tecnici e gli ingegneri della casa furono determinanti nello studio della nuova tecnologia a cavallo tra gli?anni sessanta?e?settanta. Nel 1968 la Rolex collaborò con un consorzio di 16 produttori svizzeri per creare il movimento al quarzo?Beta 21?usato nel proprio?Quartz Date. Gli sforzi della Omega aqua terra culminarono dopo cinque anni di ricerca, disegno e sviluppo nella creazione del movimento "clean-slate" 5035/5055 che avrebbe alimentato l'Oysterquartz?- secondo alcuni il miglior movimento al quarzo mai creato.

    ReplyDelete

 
Top